Approvato l'acquisto dello stabilimento Pininfarina di Grugliasco PDF  | Stampa |  E-mail

Si è concluso positivamente l’accordo che ha visto coinvolti Finpiemonte Partecipazioni S.p.A, holding della Regione, il Gruppo Rossignolo e il Gruppo Pininfarina per l’acquisizione da parte di Finpiemonte Partecipazioni dello stabilimento di Grugliasco e il suo affitto a Rossignolo per la realizzazione di un nuovo progetto produttivo.

L’operazione è stata positivamente valutata dal Consiglio d’Amministrazione considerando l’aspetto sociale, il progetto industriale sottostante e l’intrinseca ricaduta economica dell’iniziativa.

La presidente Mercedes Bresso e l’assessore regionale all’Industria, Andrea Bairati, hanno commentato con soddisfazione la chiusura di un’operazione che ha visto negli ultimi mesi la Regione agire attivamente, come in molte altre situazioni: “In questa difficile fase economica, il distretto dell’auto si arricchisce di un nuovo e autorevole interlocutore che ha presentato un solido piano industriale e che consentirà la presa in carico di oltre 900 lavoratori occupati nello stabilimento di Grugliasco. Per noi si tratta quindi di un fatto positivo, sia sul piano occupazionale, sia per il valore industriale a tutela di un marchio piemontese del made in Italy riconosciuto a livello mondiale”.

“Dall’inizio della crisi - aggiunge Bresso - la Regione ha cercato di aiutare ‘l’esistente’, ovvero il sistema produttivo nelle sue varie sfaccettature e tipologie, a riorganizzarsi per ridisegnare un percorso coerente con il futuro del settore, in questo caso l’automotive. Con questo accordo diamo una risposta concreta a quel disegno. Rossignolo ha un progetto che riguarda l’auto elettrica che potrà avere un ritorno importante in termini sia economici che ambientali”.

“Ma non è tutto - continua Bairati - Con Pininfarina stiamo lavorando ad un’intesa per la produzione di mini flotte di autobus elettrici, un progetto che dovrebbe consentire la trasformazione di vecchi euro 0 in euro 5”.

Il presidente di Finpiemonte Partecipazioni, Fabio Massimo Cacciatori, precisa che “terminato il portage di affitto dello stabilimento di Grugliasco, Finpiemonte Partecipazioni cercherà, direttamente o attraverso le proprie società controllate, di portare avanti un progetto di riqualificazione dell’intera area industriale, analogamente a quanto già avvenuto con successo in altre realtà del nostro territorio”.

news
ICARUS Scpa in liquidazione: Procedura di alienazione del compendio immobiliare
 
INSERITO NELLA SEZIONE BANDI E GARE NUOVO BANDO PER LA CESSIONE DEL COMPENDIO IMMOBILIARE DENOMINATO CMFS DI TORINO.
 
BANDO NOMINE 2017
NELLA SEZIONE BANDI E GARE SONO STATI PUBBLICATI NUOVI BANDI NOMINE PER LE CANDIDATURE PER LA CARICA DI CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE E DI SINDACO IN SOCIETA' PARTECIPATE DA FINPIEMONTE PARTECIPAZIONI SPA
 

BANDO DI GARA PER LA CESSIONE DELLA PARTECIPAZIONE IN SAGAT SPA

 

PUBBLICATO NELLA SEZIONE BANDI E GARE UN BANDO DI GARA PER L’ALIENAZIONE DELLA PARTECIPAZIONE DI PROPRIETA’ DI FINPIEMONTE PARTECIPAZIONI S.P.A. IN SAGAT S.P.A.

 

 

Seguici anche su facebookicon.pngyoutubeicon.png