Finpiemonte Partecipazioni si apre al territorio
13 febbraio 2012 - Finpiemonte Partecipazioni guarda al territorio astigiano per gli investimenti futuri

 

<Finpiemonte Partecipazioni opera per rafforzare l’impegno sul territorio, per questo ha voluto presentare alle imprese astigiane, per la prima volta, le attività e i progetti che vedono impegnata la società nei settori strategici per lo sviluppo della regione. Siamo pronti ad aprire il dialogo con il territorio per individuare e valutare insieme le opportunità d’investimento che la provincia di Asti può offrire >.

 

È quanto ha dichiarato oggi il Presidente della holding di partecipazione della Regione Piemonte, Paolo Marchioni, nel corso di un incontro organizzato presso l’Unione Industriale della Provincia di Asti, a cui hanno preso parte la Presidente della Provincia di Asti, Maria Teresa Armosino, il Segretario Generale di Confindustria Piemonte, Paolo Balistreri, il Presidente dell’Unione Industriale di Asti, Erminio Renato Goria, e l’Assessore regionale al Bilancio e finanze, Giovanna Quaglia.

 

La società, che grazie a 36 partecipate promuove e gestisce interventi di sviluppo in aree territoriali e in settori produttivi ritenuti strategici dalla programmazione regionale, ha presentato alle imprese astigiane i risultati degli investimenti avviati in questi anni: circa 7,7 MW di potenza installata da fonti rinnovabili, un flusso intermodale stimabile in circa 220.000 UTI l’anno, 175.000 metri quadri recuperati da siti degradati e restituiti al territorio, 1 milione di metri quadri trasformati in nuove aree industriali attrezzate, 3.780 nuove aziende insediate per un totale di circa 300 occupati diretti e un indotto di primo livello di oltre 15.000 addetti.